Le ragioni del sì e del no alla riforma costituzionale saranno messe a confronto il 9 novembre alle ore 18,00 presso la Sala Consiliare di Ciampino.

A rappresentare le due ‘parti’ saranno due voci autorevoli:

il professor Stefano Ceccanti  ordinario di Diritto Pubblico Comparato – Università di Roma “La Sapienza”, Senatore della Repubblica – Gruppo Partito Democratico  che è tra i 200 giuristi, tra professori ordinari, associati e ricercatori protagonisti della vita accademica degli atenei italiani che hanno sottoscritto il  manifesto per il “SI” al referendum costituzionale

il professor Massimo Villone costituzionalista professore emerito di Diritto costituzionale nell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e membro del Comitato per il NO al Referendum sulla riforma costituzionale.

Al centro, a moderare, rilanciare, stuzzicare, sarà il giornalista Angelo Picariello.

Un appuntamento da non perdere per chi ancora non ha le idee chiare, per chi vuole provare a capirci qualcosa o anche approfondire la propria posizione.

Ad aprire l’incontro toccherà ai coordinatori dei due opposti comitati locali, Stefano Fiorani  per il si e Michele Nicolich per il no.

«Il referendum – sostiene Stefano Fiorani – è un importante momento di vita democratica e di innovazione per l’Italia, che richiede, pertanto, una consapevole partecipazione al voto da parte dei cittadini. Per questo occorrono incontri e approfondimenti, ciò che il nostro Comitato continuerà a fare  fino alla data del referendum, un modo per abbattere pregiudizi e mappe mentali che nulla hanno a che vedere con i contenuti della riforma».

Annunci