Ignoti la notte scorsa hanno danneggiato l’insegna, divelto bandiere e cavi elettrici  all’esterno della locale Sede del Partito Democratico con un grave atto di vandalismo.

Il gesto è stato denunciato presso il comando della Polizia Locale di Ciampino questa mattina  quando, all’apertura della sede alcuni membri della segreteria politica hanno scoperto l’accaduto.

A condannare il gesto è il segretario della sede del Partito Democratico Salvatore Genovese: “Ancora una volta i vandali feriscono le nostre sedi del Partito Democratico . Questi episodi di intolleranza, compiuti nell’oscurità della notte, non riusciranno ad intimidire i i militanti PD, il nostro circolo continuerà ad essere un presidio di discussione e partecipazione aperto a tutti coloro che hanno il desiderio di confrontarsi, anche se con idee politiche diverse. Questo è il triste risultato del populismo, della demagogia e dell’ignoranza che sta prendendo sempre più piede nei nostri territori. Noi continueremo a rifiutare ogni forma di violenza e fascismo e non resteremo in silenzio di fronte all’ignoranza, perché il sonno della ragione genera mostri. Se questo episodio, da un lato, ci rattrista per il senso di commiserazione che ci provoca nei confronti di chi lo ha compiuto, dall’altro ci forgia, caparbi e temprati, nella resistenza. Certamente non ci faremo intimidire. Il confronto tra idee diverse può essere anche aspro, ma deve rimanere sempre sul piano del dialogo. Condanniamo con estrema fermezza ogni atto contrario al confronto civile e democratico. Con questa certezza, continueremo a camminare sulle nostre gambe ed a testa alta. Non ci piegheremo, né ora, né mai!”.

Ferme parole di condanna per quanto accaduto sono arrivate anche dalle realtà sociali e politiche del territorio e dal segretario del Partito democratico Provinciale Rocco Maugliani.

https://drive.google.com/open?id=0B0ZTPrs8rFeqNHdIRkVncDNQa28

Annunci