Serracchiani: “Non è il momento per andare oltre il Pd, ma dentro il Pd”

“Siamo nati come il partito delle istanze riformiste, come il partito della modernità. In questi dieci anni tutto è cambiato e il partito per come l’abbiamo visto fino ad oggi è morto il 4 dicembre 2016. Oggi si apre non solo una fase congressuale, ma una fase costituente che deve vederci pronti per la sfida delle Europee. Questo non è il momento di andare oltre il Pd, ma di andare dentro il Pd. Il congresso sarà l’occasione per dire qual è il Paese che vogliamo e con chi vogliamo costruirlo. Serve un nuovo programma per un’Italia diversa. Alcune proposte concrete: una grande campagna d’ascolto che impegni tutti gli eletti, i dirigenti e i militanti. Poi una grande campagna d’informazione, impegniamoci quotidianamente a combattere le false notizie. Incalziamo il governo sul lavoro e sul reddito. Sul partito voglio lanciare due temi: dobbiamo prendere atto che stiamo operando in campo proporzionale, mi chiedo se non sia il caso di separare la figura del segretario da quella del presidente del Consiglio e di ragionare su un finanziamento trasparente dell’attività politica”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...