Bonus insegnanti

Bonus 500 euro docenti 2017: dal 29 novembre è online la piattaforma per richiederlo. Vediamo nel dettaglio le ultime novità e tutto ciò che c’è da sapere sulla carta degli insegnanti.

Ultime novità bonus insegnanti 500 euro 2017: ecco ciò che c’è da sapere.

Il bonus docenti di 500 euro, chiamato anche carta del docente, è un incentivo lavorativo annuale che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi aveva scelto di donare a tutti gli insegnanti con la Riforma della Buona Scuola.

Tuttavia, vi sono state differenti polemiche relative all’utilizzo del bonus di 500 euro per i docenti; polemiche che hanno portato all’inserimento di nuove modalità di utilizzo dell’incentivo lavorativo del bonus 500 euro per il docente.

Cambiano, quindi, le modalità di utilizzo del bonus docenti alle quali, invece, si è fatto riferimento nel 2016.

Vediamo quali sono le ultime novità.

Bonus 500 euro insegnanti 2017: ultime novità

Nell’anno scolastico 2015-2016 il bonus docenti veniva anticipato dagli insegnanti pagando in contanti al momento dell’acquisto per poi essere rimborsati nella busta paga con un importo pari o inferiore a 500 euro.

La prima novità da sapere è che dal 2017 il bonus docenti sarà usufruibile solo ed esclusivamente in formato digitale.
La carta del docente, quindi, dovrà essere richiesta da tutti i docenti che intendono usufruire di tale servizio in modalità online nel seguente sito web: https://cartadeldocente.istruzione.it/#/

La seconda novità rilevante è che i docenti potranno usufruire di tale bonus docenti solo ed esclusivamente nei negozi indicati dal MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e solo ed esclusivamente per prodotti e/o eventi per l’auto-formazione didattica del docente.

Bonus insegnanti 2017: come spendere il bonus 500 euro docenti

Il bonus docenti dell’anno scolastico 2016-2017 è spendibile nelle seguenti modalità:

  • Acquisto di libri, manuali, riviste, saggi (anche in formato digitale);
  • Acquisto di computer, tablet, stampanti o altri prodotti utili per l’attività didattica e formativa del docente;
  • Software, programmi, applicazioni utili per lattività didattica e formativa del docente;
  • Iscrizione a corsi di aggiornamento, perfezionamento e eventuali utili per l’attività didattica e formativa del docente;
  • Acquisto di biglietti per il cinema, il teatro, i musei, le mostre ed eventi culturali utili per l’attività didattica e formativa del docente.

È utile ricordare che per usufruire del bonus docenti è necessario essere docenti di ruolo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: